Rossa come l’amore perduto

Rossa come l'amore perduto di Moony Witcher Roberta Rizzo
acquista-amazon-it acquista-giunti-store

Editore: Giunti | Prezzo € 9.90 | Pagine 145 | Uscita 8 OTTOBRE 2014 | ISBN 9788809793149

“Rossa come l’amore perduto” è una storia di sentimenti, di dolore e di speranza. Protagonista è Constanze Blanc, 16 anni, capelli rossi come il rame e occhi di giada. E’ bella, alta, formosa e con un talento innato: suona divinamente il violino come sua madre, Sara.
Constanze, detta Coco, e Sara vivono a Parigi. Coco, segue a comando ogni ordine dettato da sua madre, dalla quale ha preso il cognome non avendo mai saputo l’identità del padre. A pochi mesi dal suo diciassettesimo compleanno, vive il più grave dei lutti: la morte della giovane madre colpita da leucemia fulminante. Sara le lascia un diario, nel quale Coco scopre che la madre era stata adottata e ne ripercorre la vita adolescenziale trascorsa in Italia, a Pavia. Così, tra le pagine, “conosce” il primo, grande, unico amore di Sara: un giovane clarinettista pavese dai capelli rossi e i modi gentili. scarica-segnalibro Constanze ora sa che suo padre è italiano, ma nel diario non c’è scritto il nome, solo il nomignolo, Drago, per via delle sigarette fumate senza sosta. Coco partirà per Pavia e grazie all’aiuto di un’amica di sua madre, si iscrive al conservatorio immergendosi in quella vita che, sedici anni prima, aveva visto sua madre felice, innamorata e avvolta dalle magiche note di Mozart. La ricerca dell’identità del padre correrà parallela alla presa di coscienza di cos’è l’amore. Un corsa furiosa ricca di tormenti, lacrime, sorrisi e primi baci.

 

Estratto

In quel momento Sara si alzò dalla panca, passò le mani tra i capelli fissando i due giovanotti: «Mia figlia è molto creativa. Certe doti sono innate».
Constanze chinò la testa e incartò il carillon che i due avevano scelto. Appena i clienti se ne furono andati si girò verso sua madre: «Doti innate… vuoi dire ereditate! Come il violino, come l’amore per la musica!».
«La musica… sì… la musica è tutto quello che meritavi di ereditare» rispose improvvisamente aspra la donna.
Coco ammutolì. Un’ombra di tristezza la attraversò e sentì, come in tante altre occasioni simili, il desiderio di cullarsi con il suono di uno dei suoi carillon.

 


Parlano del libro:

23.dicembre.2014 Settimanale NUOVO
27.ottobre.2014 Il Tirreno
19.ottobre.2014 L’Arena
17.ottobre.2014 Leggo – The social Press
09.ottobre.2014 La Provincia Pavese
08.ottobre.2014 www.sognandoleggendo.net + recensione
08.ottobre.2014 www.sognipensieriparole.com
08.ottobre.2014 www.azurestrawberry.altervista.org
03.ottobre.2014 www.leggereromanticamente.com
08.ottobre.2014 www.ilmondodipavia.it
ottobre.2014 La Voce di Venezia
ottobre.2014 Top Girl