Archivi tag: Rossa come l’amore perduto

Buon 2015! Iniziamo con….

incontra l'autrice Rossa come amore perdutoCome pre-annunciato nel post di Onix, il 2015 inizia con un regalo. L’ultimo legato all’uscita di Rossa come l’amore perduto perchè poi, quest’anno, sarà un altro anno ricchissimo di novità per Roberta, sia come sè stessa 😉 che come Moony Witcher…pertanto procediamo con il nuovo anno!

 

ANCHE L’ULTIMO LIBRO A DISPOSIZIONE HA TROVATO CASA!
CONTINUATE A SEGUIRCI PER ALTRE NOTIZIE E, CHISSA’, MAGARI QUALCHE ALTRO LIBRO! 😉

Una promessa è debito

Nuovo mese, nuovo regalo.
Come promesso le sorprese legate al nuovo romanzo di Roberta Rizzo (la nostra Moony Witcher) non si fermano e anche questo mese un fortunato, tra chi vorrà partecipare, potrà vincere una copia del romanzo Rossa come l’amore perduto. Vi ricordo che le festività Natalizie si avvicinano e quale miglior regalo di un buon libro da leggere davanti al caminetto acceso? (per chi può ovviamente, altrimenti una stufa/calorifero va bene lo stesso…accontentiamoci al massimo di una buona tazza di cioccolato per coccolarci un pò). 😉
Comunque, veniamo al dunque…di seguito nuovamente le info del romanzo:

Rossa come l'amore perduto di Moony Witcher Roberta Rizzo
acquista-amazon-it acquista-giunti-store

Editore: Giunti
Prezzo € 9.90
Pagine 145
Uscita 8 OTTOBRE 2014
Dai 13 anni in su

“Rossa come l’amore perduto” è una storia di sentimenti, di dolore e di speranza. Protagonista è Constanze Blanc, 16 anni, capelli rossi come il rame e occhi di giada. E’ bella, alta, formosa e con un talento innato: suona divinamente il violino come sua madre, Sara.
Constanze, detta Coco, e Sara vivono a Parigi. Coco, segue a comando ogni ordine dettato da sua madre, dalla quale ha preso il cognome non avendo mai saputo l’identità del padre. A pochi mesi dal suo diciassettesimo compleanno, vive il più grave dei lutti: la morte della giovane madre colpita da leucemia fulminante. Sara le lascia un diario, nel quale Coco scopre che la madre era stata adottata e ne ripercorre la vita adolescenziale trascorsa in Italia, a Pavia. Così, tra le pagine, “conosce” il primo, grande, unico amore di Sara: un giovane clarinettista pavese dai capelli rossi e i modi gentili. Constanze ora sa che suo padre è italiano, ma nel diario non c’è scritto il nome, solo il nomignolo, Drago, per via delle sigarette fumate senza sosta. Coco partirà per Pavia e grazie all’aiuto di un’amica di sua madre, si iscrive al conservatorio immergendosi in quella vita che, sedici anni prima, aveva visto sua madre felice, innamorata e avvolta dalle magiche note di Mozart. La ricerca dell’identità del padre correrà parallela alla presa di coscienza di cos’è l’amore. Un corsa furiosa ricca di tormenti, lacrime, sorrisi e primi baci.

Ed ecco infine il widget per partecipare. Ebbene si, finalmente goodreads.com ha accettato la nostra richiesta e per iscrivervi dovrete farlo tramite la nota community di lettori.

AGGIORNAMENTO 23-11-2014: Un giretto su goodreads.com per conoscere il/la fortunato/a vincitore/vincitrice!

Incontra l’autrice: Roberta Rizzo giovedì 27 novembre a Pavia

incontra l'autrice Rossa come amore perduto Giovedì 27 novembre, alle ore 17,30, al Conservatorio Vittadini di Pavia, Roberta Rizzo presenterà “Rossa come l’amore perduto”.
Alcuni allievi si esibiranno con brani di Mozart e altri compositori.
L’incontro è aperto al pubblico!

PARTECIPA ALL’INCONTRO

Segnalibro stampabile di Rossa come l’amore perduto

Cliccate sull’immagine per averla in alta risoluzione, scaricatela sul vostro pc e stampatela:



segnalibro stampabile Rossa come amore perduto


1. formato di stampa 5cm x 15cm
2. la stampa è meglio farla su carta fotografica, ma è possibile usare anche del semplice cartoncino bristol da 200/220 gr/m2. In caso utilizziate la carta fotografica 10×15 dovrete impostare l’immagine perchè venga adattata alla pagina, eliminando i possibili margini.
3. consiglio di usare il cartoncino/carta fotografica doppia perchè risulti più robusto, magari stampate il segnalibro doppio e incollate i due lati bianchi l’uno sull’altro, per avere la doppia faccia.
4. Per ultimo ma non meno importante…il nastro…usate quei nastrini da 4/5 mm in finto raso che trovate nei negozi di bricolage e hobbistica….. o più d’uno e inseritelo in un taglietto che dovrete fare a circa 5 mm dal bordo superiore…un taglietto di 5 mm di larghezza. Oppure incollatelo fra le due facce che avete precedentemente preparato.