Tutti gli articoli di Carlotta

Il ragazzo dei mondi impossibili di Neil Gaiman

Joey è un ragazzo distratto e un po’ strambo: uno che vive in un mondo parallelo, a detta di chi lo conosce…ed è proprio così: un giorno, infatti, Joey finisce in una realtà in cui flotte di navicelle spaziali e velieri volanti lo inseguono, e un misterioso eroe lo salva conducendolo in un’altra dimensione. Sarà lui a rivelargli questa nuova, invisibile verità: ogni volta che prende una decisione, l’universo si scinde in una serie infinita di mondi possibili, che solo i Camminatori come Joey possono attraversare. Mondi in cui si possono avere le ali, la pelliccia di un lupo, lamine metalliche al posto della pelle o semplicemente essere la propria versione maschile o femminile.

Neil Gaiman, nato in Inghilterra nel 1960, vive negli Stati Uniti. Giornalista, sceneggiatore televisivo e scrittore per adulti e ragazzi, è il creatore di una serie a fumetti di culto, “Sandman”, con la quale ha vinto i riconoscimenti più importanti del settore. Con Mondadori ha pubblicato Coraline, American Gods, Stardust, I ragazzi di Anansi, Il cimitero senza lapidi e altre storie nere, Buona Apocalisse a tutti! e i racconti illustrati I lupi nei muri, Il giorno che scambiai mio padre con due pesci rossi, La comica tragedia o la tragica commedia di Mr Punch e Mirrormask.

Un antico peccato di Marengo Giulia

Un tempo regolata dal Potere che i Precursori attingevano dai quattro elementi, la magia nella Galassia è stata quasi del tutto soppiantata dalla tecnologia.
I Potenziali e i Portatori, gli unici in grado di manipolare il Potere, stanno ormai scomparendo…
Ma qualcuno si sta muovendo nell’ombra: Verenith Aurennan, Custode del pianeta Micondar, bellissima quanto diabolica, ha deciso di giocare tutte le sue carte evocando Ka’Alarish, il grande potere chiamato anche l’“Antico Peccato”.
Un atto folle e sconsiderato che può portare l’intera Galassia sull’orlo della rovina.
Solo un Elementale può infatti riuscire a controllare Ka’Alarish. Verenith questo lo sa. Tessendo una subdola trama, segnerà il destino di una navetta carceraria che trasporta la giovane Jayce Reel: una ragazza nelle cui vene scorre, ancora sopito, il grande potere che consentirebbe di frenare l’”Antico Peccato”…

Con quello sguardo un po’ così di Frauke Scheunemann

Una simile umiliazione Carl-Leopold von Eschersbach proprio non se l’aspettava. Ultimo discendente di una blasonata famiglia di bassotti, è stato da poco abbandonato in un canile e non riesce ad abituarsi alla sua nuova vita. Così, quando una ragazza di nome Carolin lo prende tra le braccia e lo porta a casa con sé, il cucciolo è pazzo di gioia. Carolin è il miglior essere umano sulla faccia della Terra, ne è sicuro. E non solo perché l’ha salvato, ma anche perché profuma di estate e fragole, ride un sacco e non si arrabbia mai. E che importa se decide di chiamarlo Ercole? Ora la sua vita di bassotto è proprio bella. Certo, potrebbe essere anche meglio se non ci fosse Thomas, il fidanzato di Carolin. Lui è prepotente, rumoroso e ha un odore davvero insopportabile. E, come se non bastasse, tratta male Carolin. Per questo, Ercole decide di sbarazzarsi di lui e si allea con il Signor Beck, un gatto che si proclama grande conoscitore del genere umano. In men che non si dica, i due riescono a mettere Thomas alla porta. Peccato che nei giorni seguenti Carolin non sembri affatto felice: piange tutto il giorno, ascolta musica orrenda e guarda film tristissimi. Il generoso bassottino è pronto a tutto pur di far tornare il sorriso sulle labbra della sua padroncina. Perché, se lei gli ha salvato la vita, lui farà altrettanto aiutandola a trovare un fidanzato… con un odore migliore. Ma come fare a individuare il ragazzo giusto se Ercole e Carolin hanno idee totalmente diverse in fatto di uomini?

IL CONSIGLIO: tre libri da non perdere.

La ragazza scomparsa. Theodore Boone. Vol. 2″ di John Grisham (ed. Mondadori, 18.00€): April Finnemore, una delle migliori amiche di Theodore, vive in una famiglia difficile. Spesso passa le notti a casa da sola e trova conforto solo in lunghe telefonate con il suo amico Theo. Quando all’improvviso April scompare e la polizia sembra non avere il minimo indizio, tocca a Theodore entrare in azione. L’indizio c’è: un lontano cugino di April appena evaso di prigione, con cui la ragazza era entrata recentemente in contatto via e-mail. Theo dovrà usare tutto il suo coraggio (e le sue conoscenze legali) per salvare l’amica prima che sia troppo tardi.

La guerra dell’acqua. Skyland Vol. 3″ di David Carlyle (ed. Piemme, 12.00€): Sopravvissuti per miracolo a una catastrofe planetaria, la dottoressa Lily Carlyle e il pilota Sven impiegano tutte le loro energie per cercare di ricomporre i pezzi di un’umanità frammentata e priva di risorse. Ma una nuova minaccia sta prendendo forma e, per contrastarla, Lily dovrà affrontare un lungo e terribile viaggio tra le isole di ghiaccio del grande Nord. Due secoli dopo, è scoppiata la guerra per il controllo delle riserve idriche del nuovo mondo di Skyland. L’invincibile flotta della Sfera si prepara a sferrare un devastante attacco contro l’ultima roccaforte della ribellione. Per Valéry e Lorenzo, e per il loro amore mai sbocciato, sembra arrivata la fine, ma forse c’è ancora un’ultima, remotissima speranza: un segreto sconvolgente, in grado di cambiare ogni cosa. L’ultima battaglia sta per cominciare.

Ghostgirl. Il risveglio” di Tonya Hurley (ed. Rizzoli, 19.90€): Charlotte Usher è stata promossa all’Aldilà, ma prima di potervi accedere deve aiutare altri ragazzi come lei che vivono un momento difficile, rispondendo a telefono di una linea a loro dedicata. Ma non è affatto facile per lei dispensare buoni consigli. Sarà salvando la vita alla sua migliore amica Scarlett e alla nemica di sempre Petula che Charlotte si conquisterà il prezioso lasciapassare.

Il fiume a Nord di Carlotta De Melas

Oggi in tutte le librerie potete trovare IL FIUME A NORD, un romanzo per ragazzi scritto da Carlotta De Melas. Un’avventura steampunk.

La sinossi:

Mi chiamo Diara.Vivo a Fes, opulenta capitale brulicante di vita e crocevia di scoperte scientifiche e commerci della mia epoca: il futuro remoto. Stamattina ho rubato una mela e per sfuggire a chi inseguendomi gridava “Al ladro! Al ladro!” mi sono rifugiata sulla Peaceful Willow, una delle navi ormeggiate al porto. Quando mi sono accorta che l’equipaggio si preparava a salpare, ho cercato di scendere ma era troppo tardi… la nave si è alzata in volo!

Adesso spio dalla mia tana i marinai della ciurma, sono tutti così strani…quello sulla sedia a rotelle a vapore dev’essere il capitano, e quella bella ragazza che sulla schiena ha una specie di chiave da carillon deve essere sua figlia!

Qui di bizzarrie ce ne son tante, mi è sembrato di vedere addirittura un tizio con un braccio di ferro che faceva conversazione con un criceto dall’aria depressa, mentre un cavallo meccanico gli girava intorno…