Archivi categoria: Libri da leggere

#ProposteDiLettura: Magisterium, La prima trilogia Di Holly Black e Cassandra Clare

Iniziamo l’anno a tutta birra con una nuova proposta di lettura per ragazzi dai 10 anni in su. Magisterium -la prima trilogia- di Holly Black e Cassandra Clare, come si può intuire dal titolo, è la raccolta dei primi tre romanzi della serie di successo di questa coppia di autrici di fantasy per ragazzi.
Ripubblicazione di romanzi piuttosto recenti, questo fa intuire (se le recensioni online non avevano già dato un indicazione della cosa) quanto questa serie e le avventure dei protagonisti siano piaciute ai lettori. Quindi, se ancora non conoscevate questi libri, questa è l’occasione giusta per venire risucchiati in un nuovo mondo di carta! 😉

Magisterium - La prima trilogia Holly Black, Cassandra Clare

Magisterium, la prima trilogia
Holly Black, Cassandra Clare

Editore Mondadori
Pagine 864
Prezzo 22.00
Età dai 10 in su

Qualunque ragazzo farebbe carte false per essere ammesso al Magisterium, la prestigiosa accademia riservata ai giovani con talento magico, ma non Callum Hunt: suo padre, Alastair, gli ha insegnato a diffidare della magia. Ma Callum scoprirà che il suo destino è legato a doppio filo a quel luogo magnifico e sinistro insieme, dove gli allievi vengono addestrati a padroneggiare le arti magiche per combattere il Nemico della Morte e riportare l’ordine in un mondo governato dal caos. E sarà proprio lì che troverà i suoi migliori amici: Aaron, timido e generoso, dotato della potente magia del vuoto; Tamara, intelligente e piena di risorse; e Subbuglio, il giovane lupo del caos che non lo abbandonerà mai. Non c’è tempo da perdere. L’ennesima Guerra Magica incombe, e l’unico modo per sconfiggere il Nemico è giocarsi il tutto per tutto. Perché se la magia finisse nelle mani sbagliate, il male che potrebbe scaturirne sarebbe inimmaginabile… Per la prima volta insieme, due autrici di grande successo e dal talento narrativo geniale e dark. «Pieno di colpi di scena e sorprese. Non vedo l’ora di leggere tutta la serie.» «Un libro straordinario… Cominci a leggere e non riesci più a smettere. Crea dipendenza.»

#ProposteDiLettura: Francesco Adorno. Un filosofo a Firenze di Aurora Adorno

Oggi vi proponiamo una lettura un po’ più “adulta” del solito. Il romanzo, in parte raccolta di lettere tra il filosofo Francesco Adorno e la moglie Luciana Bigazzi e in parte memoria di vita vissuta, è rappresentazione – e scorcio – della vita privata dell’uomo e del rapporto con la moglie. Raccontato dalla nipote Aurora, questo libro è un interessante finestra sull’Italia degli anni Trenta e prospettiva umana e personale di un importante filosofo italiano.

copertina del romanzo "Francesco Adorno. Un filosofo a Firenze" di Aurora AdornoFrancesco Adorno. Un filosofo a Firenze
Aurora Adorno

Editore Diogene Multimedia
Pagine 248
Prezzo € 18.00
Età 16 in sù

Lettere private e inediti di Francesco Adorno, in una sorprendente ricostruzione al femminile della sua vita e della sua filosofia. Il libro è infatti scritto da Aurora, una delle nipoti del filosofo, e il soggetto narrante è Luciana, la moglie. Tra romanzo e mémoire, la trama narrativa del libro si snoda sullo sfondo della Toscana, e di una Firenze sospesa e bella, una città impolverata, luminosa, infangata, culla di cultura e civiltà, fulcro del pensiero libero di Adorno e del suo amore per Luciana.
Due vite quella di Luciana e Francesco che diventano una, in un transfert continuo di memorie, di saperi, di privato che diviene pubblico, come se i due protagonisti si vedano e si riconoscano sempre come in uno specchio.
La vita di un filosofo a Firenze, letta attraverso gli occhi di Luciana, sua moglie.

L’autrice: Aurora Adorno

Aurora Adorno nasce a Firenze il 29 Maggio del 1978.
Laureata in Scienze della Comunicazione Linguistica e Multimediale presso la Facoltà di Lettere di Firenze, con tesi di laurea sul processo creativo, in seguito frequenta un corso di specializzazione in Marketing e Pubblicità.
Iscritta all’albo dei giornalisti come pubblicista nel 2007, consegue il diploma di sceneggiatrice presso la scuola Immagina di Firenze e frequenta altri corsi di scrittura comica.
Pubblica il libro Solo per Ragazze con Zella Editore nel 2008, tra i libri consigliati dalla Nazione di Firenze di quello stesso Novembre.
In seguito pubblica la commedia Bubble, Bolle di Sapone con Herald Editore nel 2017 e sempre nello stesso anno un racconto nell’antologia Amare edito da Rudis Edizioni.
Autrice di svariati cortometraggi, collabora anche come editor di contenuti per il web.

#ProposteDiLettura: Halloween. Storia e tradizioni di Jean Markale

Cosa meglio leggere in questi giorni di “Halloween. Storia e tradizioni” di Jean Markale. Tra dolcetti o scherzetti, zucche intagliate e mostriciattoli danzanti, non potevamo che cercare un libro che ci mettesse nel giusto spirito per apprezzare appieno il periodo. In questi giorni che finalmente stanno volgendo al freddo invernale, Halloween. Storia e tradizioni ci svela i retroscena di una notte da molti associata agli Stati Uniti ma che in realtà risiede nella ben più antica festa celtica di Samain.

Halloween. Storia e tradizioni Markale JeanHalloween. Storia e tradizioni
Jean Markale

Editore L’età dell’Acquario
Pagine 168
Prezzo € 16.00
Età 16 in su

Già da diversi anni, in Italia come nel resto d’Europa, zucche, maschere di vampiri e fantasmi, scope da strega e altri attrezzi consimili, occupano le vetrine dei negozi durante l’intero mese di ottobre; e la sera del 31 adulti e bambini, in un’atmosfera carnevalesca, festeggiano Halloween. Ma di quale ricorrenza esattamente si tratta? Molti pensano, a torto, che questa festa arrivi dagli Stati Uniti. In realtà Halloween – una parola inglese che significa «notte sacra» – riprende gli antichi rituali druidici di Samain, le cui origini risalgono all’antica Irlanda.
Durante la notte di Samain – nel corso del plenilunio più vicino al 1° novembre – il mondo dei morti si ricongiunge con quello dei vivi e viceversa, poiché secondo un detto celtico «la morte non è che il mezzo di una lunga vita». In seguito, questa festa pagana fu trasformata dalla Chiesa in quella di Ognissanti.

Jean Markale – un autore molto amato dal pubblico italiano – ricostruisce la storia di Halloween a partire dai tempi più remoti, analizza le sue successive metamorfosi, per arrivare al modo in cui si celebra nella nostra società, che, curiosamente, sembra ignorarne il senso e l’importanza.

#ProposteDiLettura: La casa che mi porta via di Sophie Anderson

La proposta di lettura di oggi è stata scelta perchè titolo e copertina mi ricordano tremendamente il film di animazione Pixar, Up. Uno dei miei preferiti tra tutti i film Disney Pixar.
Leggendo poi la trama, ho scoperto che l’autrice ha incluso Baba Yaga come personaggio del racconto. Baba Yaga fa parte del folklore slavo ed è solitamente vista come una potente strega alquanto enigmatica. Sono sicura che anche in questo libro Baba Yaga, anche se non è il personaggio principale, saprà dare quel tocco in più essenziale ad ogni storia. Fatemi sapere se avete letto il libro e cosa ne pensate!

Proposte di lettura, copertina di La casa che mi porta via di Sophie Anderson
La casa che mi porta via
Sophie Anderson

Editore: Rizzoli
Pagine: 336
Prezzo: € 17.00
Età: da 9 anni in su

La trama del libro

Marinka ha dodici anni e la cosa che vuole di più al mondo è trovare un amico. Un amico vero, in carne e ossa, umano. Ma non è facile farsi degli amici se si è nipoti di Baba Yaga e si vive con lei in una casa con zampe di gallina che si sposta in continuazione. La nonna di Marinka, infatti, è una Guardiana dei Cancelli che accompagna le persone nell’aldilà e anche lei è destinata a seguire le sue orme. Ma si deve per forza obbedire al destino che qualcun altro ci ha assegnato? Marinka non sopporta più la solitudine in cui è costretta a vivere e quando conosce una ragazza della sua età, forse l’amica che cercava, rompe tutte le regole. Non immagina certo le conseguenze! Una storia intensa tra Anna dai capelli rossi e La sposa cadavere, con una protagonista coraggiosa che, a forza di scavalcare gli “steccati” imposti dalle circostanze, riesce a costruirsi una vita tutta sua.

L’autrice
Sophie Anderson è nata a Swansea, in Galles, ed è cresciuta ascoltando i racconti della madre scrittrice e della nonna, che le ha trasmesso l’amore per le favole e le leggende della tradizione slava. Geologa e insegnante, vive nel Lake District con il marito e i tre figli. Le piace andare in canoa, camminare e sognare a occhi aperti. Il suo più grande desiderio è continuare a scrivere storie che spingano i bambini a esplorare il mondo e ad apprezzare la diversità. Con La casa che mi porta via ha ricevuto la candidatura per la Carnegie Medal, il più importante premio inglese per la letteratura per ragazzi.