Intervista a Luca Azzolini, autore di Volley Star

3547-Bro.indd Volley star – Due cuori in campo
Luca Azzolini

Edizione Piemme, Il Battello a Vapore
Pagine 272
€ 14.00
Età 9-11 anni
Pubblicato a luglio 2014

www.lucaazzolini.it

LEGGI IL PRIMO CAPITOLO GRATUITAMENTE

 Il giorno in cui Vicky entra per caso nella palestra della scuola e colpisce la palla con un bagher perfetto, le ragazze in campo non hanno dubbi: è la giocatrice che stanno cercando per formare la nuova squadra di pallavolo. Il torneo è alle porte e gli allenamenti iniziano subito… Vicky non vede l’ora di sfidare l’imbattibile muro delle avversarie!

Intervista

Com’è nata l’idea di Volley Star, il romanzo dedicato alla pallavolo pubblicato a luglio 2014 da Edizioni Piemme?

È nato tutto per caso. Tre anni fa, al Salone del Libro di Torino, mi è capitato di avere un paio d’ore tutte per me che ho speso girando per gli stand, sfogliando libri in tutta calma. Devo l’idea di Volley Star a quelle due ore di pace a zonzo nella gran confusione del Salone. Mi accorsi che, tra le varie case editrici per ragazzi, mancavano libri per ragazzi dedicati alla pallavolo.

Il volley è uno sport stupendo, che si pratica durante tutto l’arco scolastico (scuole elementari, medie e superiori) e ho sentito subito un grande trasporto per quella storia. Mi sono affrettato a segnare l’idea su quello che avevo a portata di mano (nelle “note” del mio iPhone) e tre giorni dopo, tornato a casa, ho steso di getto 15 pagine di progetto. Tre anni dopo, quell’idea, è diventata un libro in uscita l’8 luglio 2014 per Edizioni Piemme.

Volley Star è un libro molto diverso dai tuoi precedenti. Ti conosciamo come autore per ragazzi di genere fantastico, come hai affrontato la stesura di questa storia?

Sì, Volley Star è una storia molto diversa dalle mie precedenti e anche da quelle che seguiranno, ma quando scrivo amo cambiare genere e mettermi alla prova. Non mi accontento mai. Sono molto grato delle opportunità che ho avuto grazie alla scrittura, per questo, quando afferro un’idea, anche se è fuori da quelle che vengono percepite come “le mie corde”, io mi sento in dovere di sperimentarla al massimo. Ecco, Volley Star si è presentata come una sfida e io l’ho colta. Non sono un gran sportivo e ho dovuto imparare i segreti della pallavolo partendo proprio dalle cose basilari.

La pallavolo è uno sport che pratichi? Come ti sei documentato e come sono nate le Coccinelle, la squadra di giovani giocatrici capitanate da Vicky?

A dire il vero la pallavolo è uno sport che mi ha sempre affascinato molto e ho avuto la fortuna negli anni dell’Università di avere un’amica che, in modo professionale, giocava nei campionati di volley nazionali. Ho chiesto il suo aiuto per la prima bozza e il suo sostegno si è rivelato fondamentale. Poi ho avuto la fortuna di avere due editor in Piemme che hanno praticato la pallavolo e, come se non bastasse, ho sottoposto il testo alla FIPAV (la Federazione italiana Pallavolo) per un ulteriore riscontro. A questo vanno aggiunti i sei volumi che ho letto per approfondire la materia.

Da qui sono nate le Coccinelle, la squadra che Vicky scopre nel primo capitolo del romanzo: all’inizio sono solo sei ragazze, troppo poche per formare una vera squadra, ma nel corso del romanzo, grazie a tanto impegno e tanta forza, diventeranno sempre più numerose, brave e agguerrite! C’è un campionato da vincere!

Hai preso spunto da personaggi reali per le Coccinelle? E Vicky, come è nata la protagonista di Volley Star?

Inizio con Vicky che è la chiave di volta del romanzo. È attorno a lei che ruota il mondo delle Coccinelle e la storia che si andrà sviluppando nel romanzo. Il nome lo deve a una mia cuginetta, entusiasta dei miei precedenti romanzi! Accanto a alla protagonista di Volley Star, però, ci sono anche la determinata e forte Serena “Rocky”, vera roccia della squadra, la dolce Lucilla, le gemelle Arianna e Rebecca, appassionate la prima di moda e la seconda di tutto ciò che è tecnologia, e infine c’è Sarah, la scheggia incontenibile italo-americana (più un sacco di altre giocatrici, amiche e rivali: Yasmin, Sofia, Nadia…).
Non mi sono ispirato a pallavoliste italiane, ma nel romanzo viene citata una vera squadra femminile, allenata da un vero campione mondiale (una comparsa speciale per i lettori che amano la pallavolo!) inseriti di proposito per omaggiare questo grande sport.

A cosa stai lavorando in questi giorni? Ci sarà un Volley Star 2 e nuove storie con le Coccinelle come protagoniste?

Tra la prossime uscite, il 2 settembre 2014 tornerò in libreria con una nuova saga fantastica per ragazzi, edita sempre da Piemme, intitolata Nelle terre di Aurion. Usciranno subito due volumi, Il Libro del Sapere e Il Calice della Verità… e non vedo l’ora! È una storia magica, misteriosa, piena di trame e misteri da svelare, e niente è come sembra in questa serie di romanzi. Niente! È tutta una sorpresa.

Volley Star 2? Ci stiamo ragionando con Piemme in questi giorni. Il libro è stato accolto molto bene dalle librerie e dai lettori, e, in effetti, ho già delle idee per dei seguiti. Tengo le dita incrociate, perché mi piacerebbe davvero raccontare ancora delle Coccinelle.

2 pensieri su “Intervista a Luca Azzolini, autore di Volley Star

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.