#ProposteDiLettura: Halloween. Storia e tradizioni di Jean Markale

Cosa meglio leggere in questi giorni di “Halloween. Storia e tradizioni” di Jean Markale. Tra dolcetti o scherzetti, zucche intagliate e mostriciattoli danzanti, non potevamo che cercare un libro che ci mettesse nel giusto spirito per apprezzare appieno il periodo. In questi giorni che finalmente stanno volgendo al freddo invernale, Halloween. Storia e tradizioni ci svela i retroscena di una notte da molti associata agli Stati Uniti ma che in realtà risiede nella ben più antica festa celtica di Samain.

Halloween. Storia e tradizioni Markale JeanHalloween. Storia e tradizioni
Jean Markale

Editore L’età dell’Acquario
Pagine 168
Prezzo € 16.00
Età 16 in su

Già da diversi anni, in Italia come nel resto d’Europa, zucche, maschere di vampiri e fantasmi, scope da strega e altri attrezzi consimili, occupano le vetrine dei negozi durante l’intero mese di ottobre; e la sera del 31 adulti e bambini, in un’atmosfera carnevalesca, festeggiano Halloween. Ma di quale ricorrenza esattamente si tratta? Molti pensano, a torto, che questa festa arrivi dagli Stati Uniti. In realtà Halloween – una parola inglese che significa «notte sacra» – riprende gli antichi rituali druidici di Samain, le cui origini risalgono all’antica Irlanda.
Durante la notte di Samain – nel corso del plenilunio più vicino al 1° novembre – il mondo dei morti si ricongiunge con quello dei vivi e viceversa, poiché secondo un detto celtico «la morte non è che il mezzo di una lunga vita». In seguito, questa festa pagana fu trasformata dalla Chiesa in quella di Ognissanti.

Jean Markale – un autore molto amato dal pubblico italiano – ricostruisce la storia di Halloween a partire dai tempi più remoti, analizza le sue successive metamorfosi, per arrivare al modo in cui si celebra nella nostra società, che, curiosamente, sembra ignorarne il senso e l’importanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.